Giu 19, 2011 - Senza categoria    No Comments

Tentare e ritentare (parola di un Presidente degli Stati Uniti d’America)

da “OBAMA” il primo giorno di scuola nel 2009: 

So che a volte dalla TV si ricava che si può essere ricchi ed aver successo senza fatica ,  che il biglietto per il successo passa attraverso il diventare  un rap o un campione di basket o una star reality.
E’ probabile che voi non abbiate  intenzione di essere una qualsiasi di queste persone.
La verità è che avere successo è difficile.
Non sarà bello ogni argomento che si studia.
Non vi piacerà ogni insegnante che avrete.
Non tutti i compiti a casa vi sembreranno  del tutto rilevanti per la vostra vita in questo momento.
E non riscirete necessariamente in tutto ciònche affronterete per la prima volta .
Va bene così.
Alcune delle persone di maggior successo al mondo sono quelli che hanno avuto più fallimenti.
JK Rowling – che ha scritto Harry Potter –
 il suo primo libro di Harry Potter è stato respinto 12 volte prima di essere finalmente pubblicato.
Michael Jordan è stato rifiutato  dalla squadra di basket della sua  scuola.
Ha perso centinaia di partite ed ha  sbagliato migliaia di tiri durante la sua carriera.
Ma una volta disse: “Ho fallito più e più e più volte nella mia vita. Ed è per questo che ho avuto successo”.
Queste persone riuscirono perché hanno compreso che non si può permettere i fallimenti ti determinino – si deve invece  permettere che i fallimenti  insegnino. Devi lasciare che ti mostrino che cosa devi fare la prossima volta. Quindi, se ti metti nei guai, questo non significa che tu sei un piantagrane, significa che è necessario provare più fortemente per agire correttamente. Se si riceve un brutto voto, questo non significa che uno é stupido, significa solo che gli serve più tempo per studiare.
Nessuno è nato essere bravo in ​​tutte le cose.
 Si diventa bravi a cose attraverso il duro lavoro. Tu non sei un atleta da sqadra di college  la prima volta che giochi un nuovo sport. Non riesci a indovinare ogni nota la prima volta che canti una canzone. 
Hai avuto modo di fare pratica.
Lo stesso principio si applica alla vostra vita scolastica.
 Potrebbe essere necessario fare un problema di matematica un paio di volte prima di farlo bene.
Si potrebbe avere bisogno di leggere un paio di volte prima di capire.
Si devono fare sicuramente un paio di bozze di un articolo prima che sia abbastanza buono .
Non abbiate paura di fare domande.
Non abbiate paura di chiedere aiuto quando ne avete bisogno.
Lo faccio tutti i giorni. Chiedere aiuto non è un segno di debolezza, è un segno di forza perché mostra che ha il coraggio di ammettere quando non sai qualcosa, e che permette poi di imparare qualcosa di nuovo.
Così è importante trovare un adulto di cui ti fidi – un genitore, un nonno o un insegnante, un allenatore o un consulente – e chiedere loro di aiutarti a rimanere in pista per raggiungere i tuoi obiettivi.
E anche quando stai lottando, anche quando si è scoraggiato, e ti senti come le altre persone che hanno rinunciato a te, non mai rinunciare a te stesso, perché quando rnunciate  a voi stessi, rinunciate al vostro paese .
La storia dell’America è fatta di persone che si tirano indietro quando le cose si fanno difficili. Si tratta di gente che ha  continuato ad andare avanti, che ha cercato con più forza di fare le cose, che amavano il loro paese troppo da fare niente di meno che il loro meglio.
 http://dislessiaenonsolo.myblog.it/media/00/00/1525244075.mp3
Giu 19, 2011 - Senza categoria    No Comments

Tentare e ritentare (parola di un Presidente degli Stati Uniti d’America)

 

da “OBAMA” il primo giorno di scuola nel 2009: 

So che a volte dalla TV si ricava che si può essere ricchi ed aver successo senza fatica ,  che il biglietto per il successo passa attraverso il diventare  un rap o un campione di basket o una star reality.

E’ probabile che voi non abbiate  intenzione di essere una qualsiasi di queste persone.

La verità è che avere successo è difficile.

Non sarà bello ogni argomento che si studia.

Non vi piacerà ogni insegnante che avrete.

Non tutti i compiti a casa vi sembreranno  del tutto rilevanti per la vostra vita in questo momento.

E non riscirete necessariamente in tutto ciònche affronterete per la prima volta .

Va bene così.

Alcune delle persone di maggior successo al mondo sono quelli che hanno avuto più fallimenti.

JK Rowling – che ha scritto Harry Potter –

 il suo primo libro di Harry Potter è stato respinto 12 volte prima di essere finalmente pubblicato.

Michael Jordan è stato rifiutato  dalla squadra di basket della sua  scuola.

Ha perso centinaia di partite ed ha  sbagliato migliaia di tiri durante la sua carriera.

Ma una volta disse: “Ho fallito più e più e più volte nella mia vita. Ed è per questo che ho avuto successo”.

Queste persone riuscirono perché hanno compreso che non si può permettere i fallimenti ti determinino – si deve invece  permettere che i fallimenti  insegnino. Devi lasciare che ti mostrino che cosa devi fare la prossima volta. Quindi, se ti metti nei guai, questo non significa che tu sei un piantagrane, significa che è necessario provare più fortemente per agire correttamente. Se si riceve un brutto voto, questo non significa che uno é stupido, significa solo che gli serve più tempo per studiare.

Nessuno è nato essere bravo in ​​tutte le cose.

 Si diventa bravi a cose attraverso il duro lavoro. Tu non sei un atleta da sqadra di college  la prima volta che giochi un nuovo sport. Non riesci a indovinare ogni nota la prima volta che canti una canzone. 

Hai avuto modo di fare pratica.

Lo stesso principio si applica alla vostra vita scolastica.

 

Potrebbe essere necessario fare un problema di matematica un paio di volte prima di farlo bene.

Si potrebbe avere bisogno di leggere un paio di volte prima di capire.

Si devono fare sicuramente un paio di bozze di un articolo prima che sia abbastanza buono .

Non abbiate paura di fare domande.

Non abbiate paura di chiedere aiuto quando ne avete bisogno.

Lo faccio tutti i giorni. Chiedere aiuto non è un segno di debolezza, è un segno di forza perché mostra che ha il coraggio di ammettere quando non sai qualcosa, e che permette poi di imparare qualcosa di nuovo.

Così è importante trovare un adulto di cui ti fidi – un genitore, un nonno o un insegnante, un allenatore o un consulente – e chiedere loro di aiutarti a rimanere in pista per raggiungere i tuoi obiettivi.

E anche quando stai lottando, anche quando si è scoraggiato, e ti senti come le altre persone che hanno rinunciato a te, non mai rinunciare a te stesso, perché quando rnunciate  a voi stessi, rinunciate al vostro paese .

La storia dell’America è fatta di persone che si tirano indietro quando le cose si fanno difficili. Si tratta di gente che ha  continuato ad andare avanti, che ha cercato con più forza di fare le cose, che amavano il loro paese troppo da fare niente di meno che il loro meglio.

Giu 14, 2011 - Senza categoria    No Comments

Vangelo – Matteo 5,43-48.

 http://dislessiaenonsolo.myblog.it/media/00/02/3408355361.mp3

Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; 
ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, 
perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. 
Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? 
E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? 
Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste.

Giu 14, 2011 - Senza categoria    No Comments

Friedrich Wilhelm Nietzsche

 

Friedrich Wilhelm Nietzsche nasce a Röcken, villaggio della Prussia meridionale nei pressi di Lipsia, il 15 ottobre 1844. Appartiene a una stirpe di pastori protestanti, è primogenito di Karl Ludwig, reazionario monarchico, già precettore alla corte di Altenburg, e di Franziska Oehler, figlia anche lei di un pastore. Nel 1846 e nel 1848 nascono altri due figli, Elisabeth e Joseph (quest’ultimo morto nel 1850, di un’improvvisa febbre non meglio specificata. Il futuro filosofo parlerà d’un sogno fatto allora in cui il padre appena deceduto veniva a prendersi il figlioletto uscendo dal camposanto dietro la chiesa).

 http://dislessiaenonsolo.myblog.it/media/01/02/4222744140.mp3

Tra i maggiori filosofi occidentali di ogni tempo, Nietzsche ebbe un’influenza articolata e controversa sul pensiero filosofico e politico del Novecento. La sua filosofia è considerata da alcuni uno spartiacque della filosofia contemporanea verso un nuovo tipo e stile di pensiero[1], ed è comunque oggetto di divergenti interpretazioni. In ogni caso si tratta di un pensatore unico nel suo genere, sì da giustificare l’enorme influenza da lui esercitata sul pensiero posteriore, ed è generalmente considerato l’antesignano dell’esistenzialismo.



Coerentemente ai suoi assunti, diede grande rilievo al mito, alla poesia e alla musica, cimentandosi in gioventù anche come poeta e compositore (vale ricordare Hymnus an das Leben), attività in cui, peraltro, a parere della critica, non attinse risultati paragonabili agli esiti della sua speculazione filosofica.



Morì fuori di testa.

 

 

 

Mag 20, 2011 - Senza categoria    No Comments

Che sia di sinistra veramente?


È quanto scrive il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato al segretario della Cgil, Susanna Camusso.

Oggi più che mai occorre un diritto del lavoro inclusivo ed equo, attento alla tutela dei diritti della parte più debole contrattualmente e alla riaffermazione rigorosa dei relativi doveri per salvaguardare insieme crescita economica e coesione sociale. 

 

 

napol.jpg
 http://dislessiaenonsolo.myblog.it/media/01/01/891093864.mp3

Gen 18, 2011 - Fatti filmati    No Comments

Novità su B.

<object width=”640″ height=”385″><param name=”movie” value=”http://www.youtube.com/v/mnIt5tAHQNY?fs=1&amp;hl=it_IT”></param><param name=”allowFullScreen” value=”true”></param><param name=”allowscriptaccess” value=”always”></param><embed src=”http://www.youtube.com/v/mnIt5tAHQNY?fs=1&amp;hl=it_IT” type=”application/x-shockwave-flash” allowscriptaccess=”always” allowfullscreen=”true” width=”640″ height=”385″></embed></object>

Pagine:12»